Tolto anche il privilegio di utilizzarle da parte di vedove e primogeniti

Meno auto blu al Quirinale, lo ha deciso il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il nuovo regolamento è entrato in vigore il 4 marzo e non stupisce molto se si pensa che Mattarella è il presidente che per raggiungere le location degli incontri istituzionali ha utilizzato il treno, il tram o altri mezzi pubblici. I vice segretari, i consiglieri e i funzionari non hanno più auto blu assegnate personalmente, ma un pool di vetture che possono utilizzare per ragioni di servizio e solo nel comune di Roma. Mattarella ha anche cancellato il privilegio per le vedove o il primogenito convivente di un defunto presidente di utilizzare un’auto con autista a vita. La norma però non è retroattiva e quindi la moglie di Giovanni Leone, la figlia di Oscar Luigi Scalfaro e gli eredi degli ancora viventi Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano potranno contare su un’auto blu.

Tutte le auto del Presidente della Repubblica

Foto di: Eleonora Lilli