Sono mesi che si parla di riformare la Pa, ovvero la Pubblica amministrazione, ma né Matteo Renzi né il ministro Marianna Madia hanno mai fatto riferimento alle forze dell’ordine. Ne ha parlato invece oggi il premier all’inaugurazione dell’anno accademico della Scuola superiore di polizia, esprimendosi sull’idea di rivedere il numero dei “corpi” attualmente previsti: Carabinieri (105mila uomini), Polizia di stato (95mila), Guardia di finanza (60mila), Polizia penitenziaria (38mila) e Corpo forestale dello stato (7mila). Al termine della riforma della Pubblica amministrazione il presidente del Consiglio ha delineato uno scenario in cui sarà “difficile che che siano ancora cinque le forze di polizia, dobbiamo andare verso un’integrazione”. Il tema delle risorse economiche cruciale quando si parla dell’impiego di carabinieri e poliziotti per mantenere l’ordine pubblico, Renzi ha spiegato anche che “c'è un tavolo di discussione che abbiamo sbloccato con il ministro dell'Interno, anche sul piano economico".

Lamborghini Huracán LP 610-4 Polizia, la nuova supercar in divisa

Foto di: Fabio Gemelli