La concept car svizzera sfrutta la guida autonoma per offrire maggiore comfort ed un miglior utilizzo degli spazi a bordo

Rinspeed è già pronta per il Salone di Ginevra 2014, in pieno stile con la politica aziendale che ha come obiettivo quello di presentare una nuova concept ogni anno, con una particolare affezione alla kermesse svizzera. Il suo nome è Xchange e mira a rivisitare il concetto di mobilità a quattro ruote, sfruttando la tecnologia delle auto a guida autonoma per focalizzarsi sullo spazio e sul lusso all’interno dell’abitacolo.

La Xchange sarà una berlina touring completamente elettrica, con il volante posto in posizione centrale per un maggiore comfort degli occupanti: ciò è reso possibile mediante la tecnologia “steer by wire” che sfrutta il controllo automatico dell’auto. Secondo il produttore il progetto mira a replicare una cabina business class di un aereo, con i sedili anteriori che si girano creando una spazio di dialogo e di lavoro. Così l’auto diventerebbe un vero e proprio mezzo autonomo, dove è possibile dialogare “a quattrocchi” affidando al mezzo il compito di raggiungere la destinazione prescelta.

Rinspeed Xchange, l'auto del futuro è come un aereo