Peter Sauber ha rilevato tutto il materiale della BMW e sfrutta il ritiro a fine stagione della Toyota per poter essere ammesso come 13esimo team al via nel 2010. Il ritardo è dovuto alla questione Qadbak Investment Ltd, finanziaria che doveva comprare tutta la squadra di Formula 1, ma che poi non è stata accettata da BMW come compratore in virtù della mancanza di garanzie economiche fornite. Il manager svizzero ha quindi potuto finalizzare l'acquisto solo giovedì 26 novembre.

Questo il testo del comunicato ufficiale: "La FIA ha scritto alla BMW Sauber AG per informarli che la loro richiesta di iscrizione alla stagione 2010 del Campionato del Mondo di Formula 1 è stata accettata. A seguito della lora accettazione del Patto della Concordia, la BMW Sauber occuperà il tredicesimo spot, lasciato libero dalla partente Toyota. La FIA nelle ultime settimane ha lavorato a stretto contatto con le aziende che detengono i Diritti Commerciali (della Formula 1, NdR) e le squadre coinvolte e ringrazia per il supporto ricevuto al fine di raggiungere il miglior risultato possibile per lo sport". Resta comunque curioso il fatto che la FIA parli ancora di BMW Sauber AG, visto che la squadra elvetica correrà con motori Ferrari.