Tanta grinta al Salone di Detroit per anticipare la versione di serie

Dopo l’uscita dell’ultima versione della MINI, ovvero quella contraddistinta dalla sigla F56, gli appassionati della guida sportiva attendevano con ansia l’arrivo della versione più estrema, più pistaiola e divertente prevista in gamma: la JCW, acronimo di John Cooper Works. Ovviamente mamma BMW non ha deluso l’attesa e ha presentato la MINI John Cooper Works Concept. Questo esercizio di stile che prefigura la versione di serie debutterà al Salone di Detroit (13-26 gennaio 2014). Grazie all’interasse più lungo e alle carreggiate allargate rispetto al modello uscente R56, la nuova MINI regala un feeling di guida che strizza l’occhio al mondo dei kart, paragone a cui l'inglesina è da sempre abituata. Nella John Cooper Works Concept questo stile viene prefigurato dai grandi cerchi da 18”, le appendici aerodinamiche di nuovo disegno, e una colorazione specifica.

Come nelle precedenti versioni, il kit aerodinamico prevede un differente paraurti anteriore, posteriore, minigonne e uno specifico alettone “racing”. A completare l’estetica ci pensa la livrea Bright Highways Grey che ricopre la carrozzeria mentre per specchietti, tetto, profili dei paraurti, strisce longitudinali e pinze freno la scelta è ricaduta sul Chili Red. Le griglie a nido d’ape arricchiscono la calandra anteriore, mentre lo scarico ha una copertura in carbonio e viene protetto da un deflettore specifico. Per quanto riguarda la potenza non vi sono comunicazioni ufficiali, ma visto l’incremento delle performance per i modelli base, è probabile che anche la prossima MINI John Cooper Works segua questa strada. Appuntamento al 13 gennaio, ma per i più curiosi è possibile fantasticare fin da ora dando un'occhiata alle immagini della nostra fotogallery.

MINI John Cooper Works Concept