La compatta 5 porte si dà al risparmio con la versione bivalente a gas naturale che costa 22.780 euro

L’offensiva del gruppo Volkswagen nel quasi inedito segmento delle auto compatte a metano si apre con la Seat Leon .4 TGI, che a breve sarà seguita dalla Volkswagen Golf TGI e dall’Audi A3 Sportback g-tron, senza dimenticare la nuova Skoda Octavia. La Seat Leon .4 TGI a 5 porte e nel solo allestimento Style è già ordinabile ad un prezzo base di 22.78 euro e sarà nelle concessionarie italiane il prossimo mese di marzo, mentre la familiare Leon ST a metano sarà in vendita a fine 24.

COSTA QUASI COME LA .6 TDI

La Seat Leon .4 TGI Style 5 porte Start/Stop con i suoi 22.78 euro si piazza quindi appena al di sopra della .6 TDI 5 CV che con lo stesso allestimento costa 55 euro in meno (22.23 euro). Considerati i grossi risparmi ottenibili sui costi chilometrici la versione a metano appare quindi molto interessante, a patto che la si utilizzi in una zona ben dotata di stazioni di rifornimento di gas naturale. Gli optional disponibili sono quelli di ogni altra versione Style, ad eccezione dei cerchi in lega da 7”, ruotino di scorta, SEAT Sound System, rivestimenti in pelle e tetto panoramico.

3,5 KG/ KM PER IL MASSIMO RISPARMIO CHILOMETRICO

Ricordiamo che la Seat Leon .4 TGI Style 5 porte Start/Stop, appena provata da OmniAuto.it, rispetta la normativa Euro 6, consuma nel ciclo combinato solo 3,5 kg/ km (5,3 l/ km a benzina) ed emette 94 g/km di CO2. Le prestazioni garantite dal motore .4 turbo a iniezione diretta da CV e 2 Nm si possono riassumere in una velocità massima di 94 km/h e in uno scatto da a km/h in ,9 secondi. I due serbatoi di metano da 5 kg complessivi uniti a quello della benzina da 5 litri la rendono una vettura “bivalente” che può percorrere fino a 4 km con il gas e oltre 9 km con la benzina.

Seat Leon 1.4 TGI

Foto di: Fabio Gemelli