Leggero maquillage per i model year 2010, Coupé e Roadster

Solo qualche nuovo dettaglio in vista del 2010 per la Vantage V8, ma sono proprio i particolari a fare la differenza quando si parla di un marchio come Aston Martin. Per la più piccola di casa, gli aggiornamenti più importanti erano già arrivati nel 2008, quindi a Gaydon per il model year 2010 si sono limitati ad adottare qualche elemento stilistico che avvicina V8 Coupé e Roadster alla più potente V12 Vantage, introdotta a metà 2009.

In questo modo compaiono le minigonne, che riprendono quelle della edizione speciale Vantage N400 che, qualche anno fa, celebrava i successi del marchio britannico sul Nurburgring. Per ilMY 2010, nuovi cerchi da 19 pollici forgiati a 10 razze con finitura lucida, plastiche trasparenti dei gruppi ottici posteriori e un cofano leggermente modificato. Fra gli optional inediti sono disponibili sedili sportivi ultraleggeri con guscio in fibra di carbonio e kevlar (si risparmiano ben 17 kg) e un impianto audio firmato dalla prestigiosa Bang & Olufsen da 1000 W.

Il motore rimane sempre il V8 da 4.7 litri e 426 CV, che però grazie al software di gestione aggiornato e a rapporti allungati riduce leggermente consumi ed emissioni di CO2, che scendono da 328 a 315 g/km e a 300 g/km nelle versioni equipaggiate con il cambio sequenziale a Powershift a sei velocità.

Aston Martin V8 Vantage 2010

Foto di: Daniele Pizzo