Ha il pianale evoluto della Giulietta, anche con trazione integrale, e debutta a Detroit

Ne ha fatta di strada l’Alfa Romeo Giulietta! Per la prima volta la piattaforma C-Evo nata per la compatta del Biscione arriva infatti sotto la carrozzeria della nuova Chrysler 200, forse la novità più importante del 2014 per il neonato colosso dell’auto Fiat-Chrysler. Dopo aver debuttato al Salone di Detroit (13-26 gennaio 2014) e aver saggiato le reazioni del mercato statunitense la nuova Chrysler 200 sbarcherà anche in Europa con il marchio Lancia sulla calandra e il nome Flavia sulla coda. A scelta sarà disponibile con trazione anteriore o integrale, sempre in abbinamento al cambio automatico ZF a 9 marce.

Le informazioni ufficiali non sono ancora disponibili, ma dalle prime immagini apparse in rete appare chiaro come il pianale della nuova Chrysler 200 sia sempre il Compact U.S. Wide su cui sono già state sviluppate le varie Dodge Dart, Fiat Viaggio, Ottimo e Jeep Cherokee. Le forme sono infatti molto simili a quelle delle citate “cugine” sino-americane, soprattutto nel frontale e nel taglio della coda, montanti posteriori compresi. La nuova Chrysler 200, che diventerà in seguito nuova Lancia Flavia, sarà commercializzata negli USA dopo la metà del 2014 (MY 2015) con i motori 2.4 a quattro cilindri Tigershark da 184 CV e V6 3.6 Pentastar da 295 CV. Per il Vecchio Continente è invece facile attendersi anche un Diesel di origini VM.

Chrysler 200, ovvero la nuova Lancia Flavia

Foto di: Fabio Gemelli