Le nuove Octavia 1.6 TDI da 110 CV e Rapid 1.6 TDI da 90 CV hanno accorgimenti per ridurre consumi ed emissioni

Tutte le case automobilistiche hanno ormai una linea di prodotti "verdi". Anche Skoda ha la sua famiglia GreenLine, cui ha recentemente aggiunto i modelli Octavia GreenLine con il 1.6 TDI da 110 CV e Rapid GreenLine, berlina e Spaceback, sempre con il diesel 1.6 TDI ma nella versione da 90 CV. L'obiettivo non è solo far bene all'ambiente, ma ridurre in modo significativo i costi di gestione. Nella Octavia GreenLine, il cambio manuale a 6 rapporti permette un consumo medio di soli 3,3 l/100 km, con emissioni di CO2 pari a 87 g/km. L'allestimento di partenza è l'Ambition cui sono applicati, anche al sottoscocca, particolari per migliorare l'aerodinamica; di serie Start/Stop, indicatore di marcia consigliata, sistema di recupero dell'energia in frenata e gomme a bassa resistenza al rotolamento.

La Rapid GreenLine, invece, consuma un poco di più nonostante la potenza inferiore, pur facendo registrare valori comunque bassi: 3,8 l/100 km, con emissioni di CO2 corrispondenti a 99 g/km. Anche in questo caso ci sono nuovi particolari aerodinamici, e optional per risparmiare già previsti nella Octavia, come il sistema Start/Stop, il recupero di energia in frenata e gli pneumatici specifici, in questo caso montati su cerchi da 15". I prezzi partono da 18.720 euro per la Rapid GreenLine berlina, da 19.450 euro per la Rapid Spaceback GreenLine e da 23.300 euro per la Octavia GreenLine. Aumentano così i componenti della Famiglia Green di Skoda, che comprende tra le altre anche le versioni GreenLine di Fabia, Roomster e Yeti.

Skoda Octavia e Rapid GreenLine

Foto di: Sergio Chierici