La grinta di 500 CV e la leggerezza della fibra di carbonio per correre veloce come in Formula 1

Infiniti Q50 Eau Rouge, il suo destino è nel nome: Eau Rouge è l'appellitivo con cui viene comunemente indicata la curva sinistrorsa del Circuito di Spa-Francorchamps posta in fondo alla valle dell'Eau Rouge (Acqua rossa, dal nome del fiume che scorre sotto alla curva). Stiamo parlando del più antico e famoso autodromo del Belgio e questa è la supercar che gli rende omaggio a partire dalla colorazione rosso rubino. La Q50 Eau Rouge, esposta al Salone di Detroit (13-26 gennaio 2014), non è nata a caso, ma è stata messa a punto da Infiniti in questo momento per celebrare il quarto titolo mondiale di Formula 1 del team Infiniti Red Bull.

Il richiamo alla sportività più estrema è concretamente visibile nella carrozzeria della Q50 Eau Rouge concept che reinterpreta l'aerodinamica della berlina di serie facendo largo uso della fibra di carbonio. Sono rimasti intatti solo i montanti del tetto e delle portiere. Inediti sono lo spoiler anteriore (molto profondo), il grande diffusore posteriore, le minigonne laterali e lo scarico sportivo a doppia uscita. Sotto al cofano, come spiega Infiniti, ci sono 500 cavalli, ancorati a terra attraverso i cerchi da 21 pollici in alluminio forgiato. La Infiniti Q50 Eau Rouge rimane comunque una concept e non ne è prevista la produzione in serie, anche se il costruttore lascia una porta aperta e non ne esclude del tutto la possibilità.

Eau Rouge vs Eau Rouge, Vettel scatena la Infiniti Q50 in pista [VIDEO]

Foto di: Eleonora Lilli