La piccola con finiture offroad e tetto in tela sfoggia il 1.4 turbo da 150 CV

Opel Adam Rocks S, ovvero la nicchia della nicchia. La nuova piccola con look da crossover urbano e tetto apribile in tela ha preso la strada della sportività per sfidare con i suoi 5 CV le poche concorrenti sul mercato che si chiamano Abarth 5C e DS 3 Cabriolet. Il debutto è abbastanza defilato, al Salone di Amsterdam, ma sotto l'apparenza da cittadina alternativa a cielo aperto c'è la sostanza del motore .4 turbo Ecotec che già equipaggia la Adam S e che permette alla Rocks S di raggiungere i 2 km/h e di scattare da a in 8,5 secondi. Il cambio è il noto manuale a 6 marce che assieme al sistema start/stop le permette di consumare 5,9 l/ km nel ciclo misto di omologazione e di emettere 39 g/km di CO2.


A distinguere la Opel Adam Rocks S dalle altre "Rocks" sono l'assetto ribassato di 5 mm, il paraurti posteriore sagomato per lasciare ben visibile il terminale di scarico e l'alettone posteriore sul tetto. Le carreggiate larghe da .472 e .464 mm contribuiscono poi a dare più grinta all'insieme, sottolineato dai profili scuri ai passaruota e nelle soglie sotto porta. Le modifiche sportive che si notano di meno sono invece lo sterzo diretto, l'impianto frenante ad alte prestazioni e la possibilità di disattivare l'ESC. I colori di carrozzeria disponibili su Adam Rocks S sono undici e si sommano alle cinque tinte del tetto comprensive del nuovo tema "Red 'n' Roll" che può estendersi agli interni. A richiesta è possibile avere anche l'assistenza al parcheggio Advanced Park Assist comprensivo di Side Blind Spot Alert, mentre di serie la Rocks S ha il sistema di infotainment IntelliLink per la connessione degli smartphone Android e Apple iOS.

Opel Adam Rocks S: un po' crossover, un po' sportiva