Il team bavarese ha lavorato a questa scultura insieme al designer Alfredo Haberli

L’auto in mostra a Milano durante la settimana del Design è più unica che rara. Per una volta le linee della carrozzeria si trasformano in qualcos’altro e tutto lo stile di un marchio si condensa in un prodotto che può essere un monopattino (come quello MINI) o una scultura, come nel caso di BMW. Per il Salone del Mobile di quest’anno il noto designer zurighese Alfredo Haberli ha elaborato, insieme al team del Design BMW diretto da Karim Habib e Martina Starke e sotto la supervisione generale di Adrian van Hooydonk, una particolare installazione visibile fino a domenica 19 aprile presso l’Area Sciesa Tre, in via Amatore Sciesa.


“Tramite la scultura astratta di un veicolo che proietta nel futuro il lussuoso veleggiare di una berlina, la mia visione diviene tridimensionale”, ha detto Haberli, che così ha reinterpretato leitmotiv del Design BMW “Precision and Poetry”. L’installazione è suddivisa in quattro unità tematiche (da “Spheres” a “Dwell”, a “Couch” e a “Vessel”) e invita ad “un viaggio personalizzato nel futuro della mobilità”...

Milano Design Week, la prima BMW "astratta"