Le iscrizioni sono aperte. Si corre dal 15 al 17 maggio

E con questa sono dieci. L'Ecorally, la sfida di regolarità tra le auto più ecologiche, è quasi pronta a ripartire e nell'attesa che la prima auto, come di consueto, parta da San Marino, sono appena state aperte le iscrizioni. Alle 8:01 del 15 maggio prenderà il via la tre giorni di sfide speciali all’insegna dei bassi consumi e delle ridotte emissioni di CO2, con la voglia di dimostrare che un altro tipo di mobilità è possibile. Come nelle passate edizioni, i motori si spegneranno domenica 17 maggio alle 12:00, in Via della Conciliazione nella Città del Vaticano. La formula è quella già collaudata: la gara è aperta a tutti, dai professionisti delle corse ai semplici amatori, purché iscritti con un veicolo regolarmente immatricolato e omologato, con alimentazione di tipo ibrida-elettrica, GPL o metano, mono o bi-fuel con biocarburanti, fuelcell o idrogeno.


Vanno bene anche le auto puramente elettriche, a patto che abbiano un'autonomia superiore a 250 km. Due saranno i percorsi da affrontare: di 500 km quello riservato alle vetture con il motore endotermico e 200 km per quelle solo elettriche. Il rally è valido per la coppa F.I.A. Alternative Energie e per il Campionato Italiano ACI Sport. In palio ci saranno anche altri permi speciali: il memorial Nello Rosi, il settimo Ecorally Press ed il Trofeo Uiga, riservati ai giornalisti dell’automotive e che hanno visto anche la nostra redazione protagonista nelle edizioni 2011 e 2012. Inoltre, la migliore delle donne iscritte verrà premiata con la Coppa delle Dame. Le inofrmazioni per iscriversi sono già disponibili sul www.ecorally.eu. A vincere l'ultima edizione, lo ricordiamo, è stata una Fiat Multipla a metano.