La 4 posti aperta è figlia di Astra e Insignia e propone una capote apribile fino a 50 km/h. Arriverà nei primi mesi del 2013

L’Opel Cascada è la nuova convertibile a 4 posti con capote in tela che va oltre la tradizione di Kadett e Astra Cabriolet per proporre una vettura media scoperta lunga 4.697 mm e larga 1.840 mm. In pratica la nuova Opel Cascada va a posizionarsi nella nicchia di mercato già occupata dalla base di gamma di BMW Serie 3 Cabriolet e Audi A5 Cabriolet. Per affrontare la sfida con le “colleghe” tedesche l’Opel Cascada fa affidamento su una elevata rigidità della scocca unita all'avantreno HiPerStrut, su una buona gamma di motori che includono il nuovo 1.6 SIDI Turbo ECOTEC a benzina e su un soft top elettrico azionabile fino a 50 km/h. L’arrivo sul mercato è fissato per l’inizio del 2013.

FIGLIA DI ASTRA E INSIGNIA

La nuova Opel Cascada riprende in parte lo stile già utilizzato per Astra e Insignia (oltre che numerosi elementi meccanici di entrambe), aggiungendovi però un tocco di eleganza e grinta che la rende unica nella gamma della Casa tedesca. Basta osservarla davanti per capire che la Cascada è tutta nuova, con linee aggressive, una calandra pentagonale rovesciata, luci a LED e un cofano motore percorso da specifiche nervature. La sagoma laterale slanciata e ininterrotta trova nel montante anteriore inclinato il suo contrappunto. La linea di cintura è sottolineata da un fregio cromato che arriva fino alla base posteriore della capote e la coda propone un design simile a quello dell’Astra Sedan. Una volta aperto il tetto in tela resta nascosto sotto un’apposita copertura allineata al cofano bagagli.

SI APRE E CHIUDE IN 17 SECONDI

La parte più importante di una convertibile è il tetto apribile, realizzato sull’Opel Cascada con una capote morbida che per migliorare isolamento termico ed acustico ha uno strato poliestere fra la tela esterna e la copertura interna. Un sistema elettroidraulico provvede ad muovere il meccanismo di apertura e chiusura all’attivazione di un pulsante e impiega 17 secondi, fino ad una velocità di 50 km/h. I colori della capote sono tre, coordinabili con le dieci tinte di carrozzeria.

INTERNI RICERCATI

Lusso ed eleganza tornano anche dentro l’Opel Cascada, dove la plancia ricurva ospita un cruscotto di forma alare e un’imponente console centrale che ospita infotainment e climatizzazione. Lo stesso motivo curvilineo prosegue sulle portiere, con le cuciture a vista che sottolineano la ricercatezza dell’abitacolo. I rivestimenti dei sedili possono essere in tessuto o in pelle, per arrivare alle sellerie in pelle Nappa. L’accesso ai due posti dietro è facilitato dal sedile con sistema elettrico Easy Entry. Oltre ad una lunga serie di vani portaoggetti l’Opel Cascada propone un bagagliaio con capacità variabile da 280 a 350 litri (a seconda dell’apertura della capote) e la possibiltà di abbattere i sedili posteriori sdoppiati 50:50 tramite il dispositivo elettrico FlexFold.

PIU’ GRANDE E PIU’ RIGIDA DELL’ASTRA

Per avere una vettura senza tetto che garantisse stabilità, precisione di guida e sicurezza i tecnici di Russelsheim sono intervenuti sulla struttura del telaio che include nel sottoscocca barre d’acciaio incrociate. In confronto alla precedente Opel Astra TwinTop la Cascada ha una rigidezza torsionale maggiore del 43% e del 10% migliore in quella flessionale. Questo dovrebbe tradursi anche in una riduzione di rumorosità e vibrazioni. Anche le dimensioni sono più grandi rispetto all’Astra, visto che il passo è più lungo di 71 mm e le carreggiate sono più larghe di 56 e 70 mm. L’avantreno della nuova Opel Cascada adotta di serie all’avantreno il sistema HiPerStrut sviluppato inizialmente per la Insignia, che separando le funzioni di smorzamento e sterzo offre vantaggi in trazione e precisione di guida. A richiesta è possibile avere anche le sospensioni adattive FlexRide, mentre le ruote vanno da un diametro minimo di 17 mm fino ad un massimo di 20 mm. I freni a disco misurano 326 mm davanti e 325 mm dietro.

ARRIVA IL 1.6 SIDI TURBO ECOTEC 170 CV

La gamma motori dell’Opel Cascada parte dal 1.4 Turbo nelle due versioni da 120 e 140 CV, abbinato al cambio manuale 6 marce. Salendo di livello nell’offerta a benzina si arriva alla vera novità, ovvero al 1.6 SIDI Turbo ECOTEC che grazie all’iniezione diretta e al turbocompressore con overboost offre 170 CV e 280 Nm (fra 1.650 e 3.200 giri/min); per questa versione il cambio è a scelta manuale o automatico 6 marce. L’Opel Cascada 2.0 CDTI unisce invece il noto diesel da 165 CV e 380 Nm con i due tipi di trasmissione. In un secondo momento saranno disponibili altri motori più potenti, sia a benzina che a gasolio.

LEI VEDE CON L’OPEL EYE

Fra le dotazioni tecnologiche e di sicurezza della nuova Opel Cascada ci sono le luci adattive AFL+ e l’Opel Eye che riconosce i segnali stradali, l’abbandono di corsia, la distanza di sicurezza e il rischio collisione. Non mancano neppure l’indicatore di angolo cieco, la telecamera di retromarcia e l’assistente alle partenze in salita. Il montante anteriore in acciaio rinforzato ha funzione di sicurezza in caso di ribaltamento, unitamente ai due roll bar posteriori a fuoriuscita automatica. L’anteprima mondiale dell’Opel Cascada è attesa per il prossimo Salone di Ginevra (7-17 marzo 2013), momento in cui partirà la commercializzazione.

Opel Cascada

Foto di: Fabio Gemelli