Gorden Wagener, il numero uno del design della Stella, ci spiega il ruolo del centro stile di Como

La Mercedes Classe V, erede del Viano, è la monovolume che stupisce soprattutto per la qualità e lo stile degli interni futuribili e lussuosi, non a caso degni di una Classe S. Nel corso dell’anteprima mondiale a Monaco di Baviera abbiamo incontrato Gorden Wagener, il numero uno dello stile Mercedes, e gli abbiamo rivolto alcune domande sul design interno ed esterno della Classe V: ne è venuto fuori che che l’abitacolo è totalmente “Made in Italy”, disegnato nel centro stile di Como. Ricordiamo che il Prof. Dr. h. c. Gorden Wagener è dal 2008 a capo del design Mercedes-Benz e coordina i vari centri stile sparsi in tutto il mondo, dalla Germania alla California, passando per il Giappone e l’Italia. In passato lo stesso prestigioso ruolo di creatori delle auto della Stella è stato affidato a personaggi del calibro di Bruno Sacco e Paul Bracq, solo per fare due nomi.

OmniAuto.it: Da dove viene il design di questa nuova Mercedes Classe V? C’è anche lo zampino del centro stile auto?

Gorden Wagener: "Lo stile della Classe V è stato realizzo dal reparto design Mercedes-Benz Vans & Trucks, guidato da Kai Sieber, ma con il mio supporto e con il contributo del reparto vetture che ha creato una sinergia per lo sviluppo del nuovo Van, sempre più integrato nella gamma vetture. Il nostro obiettivo è stato quello di fare della Classe V una Mercedes al 100%”.

OmniAuto.it: E cosa mi può dire degli interni?

Gorden Wagener: "La proposta vincente per lo stile degli interni, quella che è stata tradotta in realtà produttiva per la Mercedes Classe V, viene dagli Advanced Design Studios di Como, in Italia. Michele Jauch Paganetti, il responsabile del centro stile che opera a Villa Salazar, sul lago di Como, ha individuato e sviluppato la proposta di una designer italiana del suo team, arrivando a finalizzare l’abitacolo della Mercedes Classe V che vediamo oggi”.

OmniAuto.it: Vedremo presto altri abitacoli sviluppati nel centro stile di Como?

Gorden Wagener: "Certo, Como offre continuamente contributi interessanti per lo stile degli interni Mercedes, così come è risultato determinante nella realizzazione degli abitacoli di Mercedes Classe A, nuova Classe C. In particolare lo sviluppo degli interni della Classe C è frutto di una competizione globale che ha visto l’Advanced Design italiano prevalere sugli altri centri di design Mercedes sparsi nel mondo. Allo stesso modo è facile prevedere che i prossimi modelli Mercedes possano avere cockpit disegnati a Como. Michele ha fatto un buon lavoro e godere di questa influenza italiana per le nostre vetture è sempre una cosa straordinaria”.

Mercedes Classe V, furgone addio

Foto di: Fabio Gemelli