Leaf ed e-NV200, il noleggio a lungo termine a batterie può essere un'alternativa

L'auto elettrica fa fatica a decollare, non è un mistero e le cause sono ampiamente note. Il differenziale di prezzo rispetto ai modelli tradizionali, le reti di ricarica deficitarie e l'autonomia scarsa, sono tre fattori che influiscono negativamente. Ma se l'ultimo è un problema di natura meramente tecnica e quindi legato alla ricerca e allo sviluppo, i primi due possono essere risolti più facilmente. Formule di acquisto alternative e cooperazione tra governi e aziende sono le soluzioni più immediate. Proprio su questi due argomenti Nissan è all'avanguardia, soprattutto in quei Paesi dove gli interlocutori istituzionali sono più lungimiranti, come la Danimarca, dove le infrastrutture sono molto più sviluppate rispetto alla media europea. In questo contesto si inserisce l'accordo siglato dalla Casa giapponese e da Avis Danimarca, che porterà alla creazione della flotta di veicoli Nissan 100% elettrici più grande del Vecchio Continente.


In Danimarca il leasing "elettrico" tira


Alle 400 Leaf ordinate da AVIS nel 2014, infatti, se ne aggiungeranno altre 60, accompagnate da 401 e-NV 200 sia in versione commerciale che per il trasporto passeggeri. Lo scopo è quello di estendere il programma di leasing che nello scorso anno ha avuto un ottimo successo. Il mercato danese ha accolto positivamente questi modelli, acquistando il pacchetto di noleggio a lungo termine e così la flotta verrà praticamente raddoppiata "Tutte le Leaf che avevamo acquistato da Nissan sono state noleggiate in un batter d’occhio, perciò ci è sembrato opportuno ampliare il parco auto – ha spiegato Kasper Gjedsted, Managing Director di AVIS Danimarca – e sull'onda di questo successo vogliamo rivolgerci anche a nuove fasce di clienti con la e-NV200".


Una rata mensile azzera le preoccupazioni


Ma quale è il vantaggio di acquistare un veicolo elettrico con la formula del leasing? Intanto "acquistare" non è esattamente la parola giusta, perché quello che si compra è più l'utilizzo che il possesso. Questi programmi forniscono all'automobilista (o al professionista) un pacchetto completo dove l'unica incombenza è pagare una rata mensile. Certo, ci sono i costi di "rifornimento" dell'energia elettrica, ma vengono ampiamente compensati dal risparmio rispetto alla benzina e al diesel. Dopodiché ogni voce di manutenzione e gestione è inclusa nella rata, non bisogna preoccuparsi di nulla, né del valore residuo dell'auto (che è programmato) e tantomeno dell'efficienza a lungo termine della batteria. In Italia non esiste un'ancora un'offerta simile aperta al pubblico, anche se Nissan, per la Leaf, prevede una formula di acquisto agevolata con una rata mensile molto contenuta.


 

Nissan e-NV200 Evalia, ecologia al cubo

Foto di: Adriano Tosi