Rinasce la sportiva scoperta italiana, con motore 1.4 turbo da 140 CV e trazione posteriore. In vendita dall'estate 2016

Sono passati ormai 50 anni dal debutto del mitico modello originario, ma finalmente la Fiat 124 Spider è tornata e si mostra al Salone di Los Angeles. Parliamo della sportiva due posti con tetto apribile in tela che parte dall'accordo FCA-Mazda per reinterpretare in chiave italiana lo spirito MX-5 della roadster a trazione posteriore "tutta da guidare". Oltre ad avere un design esclusivo realizzato dal Centro Stile Fiat la nuova 124 Spider mette in campo il motore 1.4 MultiAir da 140 CV e 240 Nm, il quattro cilindri turbo benzina che per la prima volta è collegato alla trazione posteriore in abbinamento al cambio manuale a 6 marce. Le sospensioni a quadrilatero davanti e multilink dietro lasciano invece intuire come, in combinazione con telaio leggero, alluminio, acciai alto resistenziali, servosterzo elettrico e trazione al retrotreno, la Fiat 124 Spider sia già pronta a far impazzire gli amanti di bella guida già dall'estate del 2016.


Design, un classico rivisto


Lo stile esterno della Fiat 124 Spider è stato sviluppato proprio per riprendere alcuni dettagli della storica 124 Sport Spider prodotta fra il 1966 e il 1985 come ad esempio la calandra esagonale davanti, la doppia gobba sul cofano motore e le luci posteriori a sviluppo orizzontale. Gli altri elementi distintivi della 124 Spider sono la fiancata filante definita "classica" e i fari a LED davanti di forma arrotondata e i gruppi ottici di coda con inserto centrale in tinta carrozzeria, come sulla nuova 500. Il profilo slanciato laterale e la capote in tessuto che si apre con uno sforzo ridotto è invece di chiara derivazione Mazda. Gli allestimenti sono due, 124 Spider e Lusso, mentre i colori sono otto: i pastello Rosso Passione e Bianco Gelato, i metallizzatiNero Vesuvio, Grigio Argento, Grigio Moda, Bronzo Magnetico e Azzurro Italia e il tristrato Bianco Ghiaccio.


Capote manuale


All'interno la Fiat 124 Spider mantiene una certa affinità con la nipponica di origine, con finiture soft-touch, pelle per sedili, volante e leva cambio, disposizione ergonomica dei comandi e la plancia dal design esclusivo in silver o nero lucido. La capote ad azionamento manuale si apre con una sola mano essendo stata progettata con una molla d'appoggio che riduce lo sforzo necessario e segue in maniera naturale il movimento del braccio. Azionando le leve di bloccaggio per alzare o abbassare il tetto in tela i finestrini scendono automaticamente di 140 mm per facilitarne il movimento. Fra le opzioni disponibili c'è il display touch centrale da 7" con radio digitale, l'impianto audio Bose con 9 altoparlanti, la connessione Bluetooth, la telecamera di retromarcia, il navigatore 3D, i sedili riscaldabili e il sistema Keyless Enter'n Go.


124 Spider, Lusso e Anniversary


Al lancio, fissato per l'estate 2016, la nuova spider italiana sarà disponibile nei due allestimenti 124 Spider e Lusso, oltre che nella speciale edizione celebrativa "Anniversary" di 124 esemplari numerati con livrea Rosso Passione e sedili in pelle nera. L'allestimento 124 Spider prevede doppio terminale di scarico, roll-bar neri, maniglie, minigonne e montanti in tinta carrozzeria e cerchi in lega da 16"; questa versione si riconosce anche per i proiettori alogeni, i sedili in tessuto nero, il cruise control e una mostrina argentata sulla plancia. La versione Lusso ha in più i cerchi in lega da 17", roll-bar e montante anteriore argento, doppio scarico cromato, fari fendinebbia, climatizzatore automatico, sedili in pelle (nero o tabacco) e cruscotto con cucitura a vista. Fra le tante dotazioni comuni a tutte le 124 Spider, di serie o opzionali, si segnalano invece i fari anteriori adattivi, l'EBD che regola la pressione di frenata tra l'avantreno e il retrotreno, l'ERM per scongiurare il ribaltamento, il freno di stazionamento meccanico, i sensori di parcheggio e le barre di protezione alle porte.


Il 1.4 MultiAir da 140 CV è per la prima volta collegato al retrotreno


Trattandosi di una vettura che fa del piacere di guida uno dei suoi principali punti di interesse è il caso di tornare ancora una volta sulla parte meccanica della Fiat 124 Spider. Partiamo dal motore 1.4 MultiAir, il turbo benzina di 1.368 cc con testata in alluminio e rapporto di compressione 9,8:1 dotato di pistoni con spinotti flottanti, basamento con spruzzatori d'olio per raffreddare gli stantuffi e intercooler frontale che abbassa la temperatura dell'aria aspirata. La trasmissione manuale a sei marce ha una struttura compatta e leggera, con una scatola del cambio in alluminio pressofuso che si collega al gruppo differenziale posteriore di ingombro ridotto. L'utilizzo misto di alluminio e acciai alto resistenziali per la scocca della 124 Spider e la generosa sezione del tunnel centrale garantiscono la necessaria rigidità strutturale e un peso contenuto.



Fiat 124 Spider, la presentazione al Salone di Los Angeles




Olivier Francois, Capo di FIAT Brand in FCA Global, introduce al pubblico la nuova Fiat 124 Spider al salone di Los Angeles 2015

Fiat 124 Spider, il ritorno del mito [VIDEO]

Foto di: Fabio Gemelli