I pettegolezzi in rete si moltiplicano con il passare dei giorni, ma la situazione resta stabile

Michael Schumacher è ancora in coma e la sua situazione è stabile. Sabine Kehm, manager del Campione di Formula 1 che il 29 dicembre scorso ha avuto quel grave incidente sugli sci, è costretta a fare chiarezza sullo stato di salute di Schumi visto che la stampa sta pubblicando notizie di ogni tipo che hanno generato fraintendimenti. Non è vero, come ha scritto qualche giorno fa l'edizione tedesca di Focus Online, che lo stato di coma è regredito. "La fase del risveglio può durare a lungo, cosa che ci induce ad interpretazioni sbagliate a causa del dispiacere che proviamo", ha detto allo stesso giornale la Kehm. Purtroppo nessun sà quanto durerà questo momento e che cosa succederà, perchè i risvolti sono numerosi. Bernie Ecclestone si è persino lasciato scappare parole poco incoraggianti: "Vorrei che Michael tornasse come il nostro Schumi, e non come qualcun altro... Ho paura di avere cattive notizie, per questo non chiedo mai ai suoi familiari, o agli amici, come stia veramente". "Penso spesso a lui e spero il meglio - ha aggiunto -. Ma aspettare è l'unica cosa che piossiamo fare".

"Michael Schumacher non sarà mai più Michael Schumacher"

Foto di: Eleonora Lilli