Andre Boillot vinse su una Tipo 174 S. Il ricordo attraverso alcune foto storiche

Maggio 1925, Maggio 2015: esattamente 90 anni fa Peugeot si aggiudicò la Coppa Florio. Un trionfo importante per la Casa del Leone che lo ricorda rispolverando alcune foto d'epoca. Il trofeo fu messo in palio nel 1905 da Vincenzo Florio, discendente di una famiglia di armatori e industriali, talmente folgorato dalle corse automobilistiche, che volle legare il suo nome a una competizione. La passione fu tale che l'industriale finì poi per dare il via alla Targa Florio, ma questa è un’altra storia… Come detto, quasi un secolo fa l’imprenditore decise di mettere in palio una coppa e 50.000 lire (circa 168.000 euro al cambio attuale) per la casa costruttrice in grado di piazzarsi al primo posto il maggior numero di volte nell’arco di sette edizioni della corsa, a partire dal 1905.


Nelle prime sette edizioni vinsero sette costruttori diversi: Italia, Isotta-Fraschini, Fiat, Nazzaro, Ballot, Peugeot e Mercedes, e bisognò aspettare l’ottava per assegnare il premio. Il 3 Maggio 1925, Andre Boillot, a bordo di una Peugeot Tipo 174 S Competizione, spinta da un motore 4 clilindri 4.0 che erogava 85 CV a 9.000 giri e 110 km/h di velocità massima, completò i 540 km del circuito tra le Madonie, in Sicilia, in 7 ore e 32 minuti, bissando il suo precedente successo. In segno di sportività, la casa francese rimise in palio il premio con le stesse regole, vinto per l’ultima volta da Bugatti.

Peugeot, 90 anni fa il successo alla Coppa Florio