La M4 tocca i 512 CV e la X5 M i 636 CV, ma ci sono modifiche anche per gli amanti dell'estetica

Chi compra una BMW Serie M non risparmia certo sulle prestazioni, ma a volte anche i cavalli delle pistaiole bavaresi non bastano ai patiti della potenza. E' a loro che ha pensato Romeo Ferraris, che dopo le molte italiane - non ultima la Alfa Romeo 4C da 350 CV di pochi mesi fa - si è dedicato alle tedesche, sviluppando una serie di pacchetti di personalizzazione progettati per ritoccarle sopra e sotto il cofano. A farla da padrone sono i kit di elaborazione del motore PowerOne: moduli aggiuntivi che spremono ogni grammo di coppia e potenza latenti delle BMW Serie M. Con il tocco di Romeo Ferraris, la M135i con il propulsore da 3.0 litri TB - per esempio - aggiunge 39 cavalli ai 320 già all'appello (per un totale di 359 CV) e perde 4 centesimi nello scatto da 0-100 km/h, fermo a 4,7 secondi; mentre l'M4 3.0 TB ne guadagna invece ben 81 (512 i cavalli totali dopo la modifica) e uno 0-100 da 3,9 secondi.


Aumenti generosi, sviluppati da una centralina collegata direttamente al sistema ed ai sensori delle tante Serie M in produzione. Romeo Ferraris non ne ha dimenticata neanche una: M135i, M235i, M3, M4, M5, M6, X5 M e anche X6 M. C'è un kit per tutte. E se la potenza non basta, l'elaboratore milanese offre anche assetti personalizzabili, linee di scarico con catalizzatori sportivi e terminali con o senza valvole, sound kit controllabili elettronicamente e persino filtri ad aria ad alte prestazioni. Ritocchi che si possono spingere anche alla pure modifica estetica con la customizzazione degli esterni attraverso grafiche personalizzabili o dettagli in carbonio. Gli amanti del tuning e della potenza di certo non rimarranno delusi: Romeo Ferraris ne ha per tutti.



BMW M4 by Romeo Ferraris sul banco prova




Il kit di elaborazione preparato da Romeo Ferraris per le Serie M di BMW aggiunge alla M4 81 cavalli di potenza. Eccola sul banco prova per il test del freno dinamometrico

BMW Serie M, pioggia di cavalli con i kit tuning di Romeo Ferraris