Il concetto di utilitaria "basica" non fa per lei e lo dimostra anche con la GT Line

Le citycar non sono più quelle di una volta, troppo piccole, scomode e insicure per avventurarsi fuori città. Auto come la Fiat Panda o la Volkswagen up! sono davvero molto popolari e una rivale ben fatta e rifinita come la nuova Kia Picanto vista al Salone di Ginevra ci ricorda che la piccola utilitaria "basica" è ormai un ricordo del passato. Basta sedersi al posto di guida per capire che i materiali, lo stile e le finiture degli interni sono arrivati a livello di auto di categoria superiore, con pochissime lamiere a vista, un volante importante rivestito in pelle e multifunzione, sedili riscaldabili e prese USB illuminate per non sbagliare neanche una connessione.


Non è solo immagine però, perché la nuova Kia Picanto oltre ai vivaci interni in stile jeans esposti a Ginevra offre un pratico bagagliaio da 255 litri su una lunghezza di 3,60 metri, merito anche della piattaforma comune con Hyundai i10. Il design esterno è un'evoluzione del modello precedente, senza stravolgerne i principi, e i motori ribadiscono una tradizione fatta di aspirati a benzina 1.0 da 67 CV e 1.2 da 84 CV per la GT Line, oltre al bifuel a GPL, introducendo la novità del 1.0 turbo tre cilindri da 100 CV che arriverà in un secondo momento. Tutto nuovo è l'allestimento sportiveggiante GT Line con grandi cerchi in lega, doppi terminali di scarico e dettagli rossi esterni.

Ginevra, nuova Kia Picanto è la citycar di un certo livello [VIDEO]