Il suo secondo nome è ACS1 5.0d, per farci capire che monta il 3.0 tri-turbo della M550d

Non c'è niente da fare: per quanta potenza possiate mettere sotto il cofano di un'auto ci sarà sempre qualcuno intenzionato ad aggiungere cavalli e velocità. Insomma, il tuning non si ferma di fronte a nulla, neppure davanti alla BMW Serie 1 che già propone al top di gamma il benzina da 326 CV (M135i) e il diesel da 224 CV (125d). A darcene ulteriore conferma c'è l'ultima creatura di AC Schnitzer presentata al Salone di Essen (27 novembre - 6 dicembre 2015), la BMW 150d che come un mostro di Frankenstein su ruote ha subito un trapianto completo per sostituire il quattro cilindri 2.0 a gasolio con il sei cilindri 3.0 tri-turbodiesel della BMW M550d per toccare l'incredibile soglia di 400 CV e 800 Nm.


Quel che ne è venuto fuori è una berlina compatta chiamata ACS1 5.0d che accelera da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e riprende da 80 a 180 km/h in 7,9 secondi distinguendosi dal resto della "normale" gamma BMW con una serie di altre parti speciali firmate AC Schnitzer. Così come tutte le altre Serie 1 a partire dalla 114i, anche la ACS1 5.0d può essere infatti dotata di quegli optional che rendono più vistosa, performante e guidabile la compatta tedesca elaborata. Il lungo elenco comprende impianti di scarico completi, intercooler maggiorati, sospensioni sportive ribassate, finiture interne in alluminio "Black Line" e cerchi in lega da 19" a 20", anche BiColor.

AC Schnitzer BMW 150d, diesel-trapianto da 400 CV