Ci sono tre Stage di potenza tra cui scegliere, volendo c’è anche da 670 o da 750 CV

Le consegne ai clienti della Ferrari 488 GTB sono iniziate e c’è già chi va oltre dandole un aspetto ancora più grintoso e qualche cavallo in più o per meglio dire dotantola di tre Stage di potenza fino alla bellezza di 1.000 CV! Ad osare tanto è la tedesca xXx Performance, che di recente abbiamo visto sbizzarrirsi con la Audi R8 (foto). La chiave di volta è come sempre il largo uso di fibra di carbonio. Così è realizzato il tetto, ma anche gli spoiler, il diffusore, gli specchietti… e a bordo il volante. In pratica la Ferrari 488 GTB ha seguito una bella cura dimagrante, peccato che non venga fornito il dato relativo al peso. Ma come dicevamo le modifiche più interessanti sono quelle sotto il cofano.


La xXx Performance ha pensato per la Ferrari 488 GTB tre Stage di potenza: da 670 CV a 750 CV, a 850 CV o 1.000 CV. Numeri impressionanti per la sportiva del Cavallino Rampante che già di serie non scherza. Il V8 di Maranello si era già sottoposto alla sovralimentazione con quei 670 i cavalli, scaricati sulle ruote posteriori, frutto dell'esperienza Ferrari in Formula 1 e nel programma XX. Quei 1.000 CV invece la portano vicina alla FXX K, la Ferrari destinata solo alla pista che compete con altre blasonate “di serie” come la McLaren P1 GTR, la Pagani Zonda R o la Bugatti Veyron EB 16.4 che nel 2005 ha portato a quota 1.001 CV il limite massimo di potenza per le vetture stradali.

Ferrari 488 GTB con xXx Performance arriva a 1.000 CV

Foto di: Eleonora Lilli