L'ottimo risultato nel crash test Euro NCAP certifica la validità della dotazione della nuova compatta tedesca

Su tutti gli spot che passano in televisione quasi la metà riguardano le auto e, bisogna dirlo, raramente ce n'è qualcuno che rimane in mente. I temi su cui si fa leva sono più o meno sempre gli stessi e alla fine si cerca di attrarre il cliente con il prezzo finale. Per la nuova Opel Astra, invece, è stata scelta una formula un po' diversa, quella di puntare sui contenuti e in particolare sull'equipaggiamento di sicurezza, che per un'auto della sua categoria è ragguardevole. Ovviamente non tutto è di serie, ma la composizione degli allestimenti e i prezzi degli optional rendono la scelta di questi equipaggiamenti alla portata di molti. Infatti, è anche per questo motivo che l'Astra ha ottenuto cinque stelle nel crash test Euro NCAP (qui tutti i dettagli su com'è andata anche alle altre), che ha ritenuto plausibile il fatto che la maggior parte delle auto vendute avranno questi dispositivi a bordo.


On Star e Opel Eye


I due più importanti sono sicuramente l'Opel OnStar e l'Opel Eye. Il primo è il servizio di connettività e assistenza personale che mette il guidatore in comunicazione diretta con un call center - attivo 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno – sia in caso di esigenze di sicurezza che di richieste personali o sul viaggio; il secondo è il pacchetto di dispositivi di sicurezza che include la frenata automatica di emergenza fino a 80 km/h, l'assistenza al mantenimento di corsia e quella per il monitoraggio dell'angolo cieco. Entrambi sono di serie sulla Astra Innovation che costa circa 2.000 euro in più della Elective. L'Opel Eye, se ordinato come accessorio, costa 650 euro, mentre per avere l'On Star bisogna per forza scegliere la versione top di gamma.


AGR e IntelliLux


Ma la nuova Astra ha fatto un salto in avanti anche a livello di optional disponibili, proposti a prezzi accessibili, come i sedili anteriori certificati AGR che hanno diciotto regolazioni disponibili oltre alle funzioni di massaggio, riscaldamento, ventilazione e regolazione della larghezza della seduta; un vero toccasana per chi passa tanto tempo in macchina. Ma non è tutto, perché i fari anteriori IntelliLux, disponibili a 1.300 euro, rappresentano una piccola rivoluzione nella guida notturna: con i punti luce a matrice di LED, la profondità e la distribuzione del fascio luminoso vengono adeguate automaticamente e costantemente alle condizioni del traffico, evitando di abbagliare gli altri veicoli, che vengono riconosciuti con la stessa telecamera anteriore che supporta le funzioni dell'Opel Eye. Per sapere invece come va su strada vi suggeriamo di leggere la nostra prova.

Nuova Opel Astra, sicurezza e tecnologia sono le sue armi

Foto di: Alessandro Vai