Il SUV ha dimensioni compatte e motori giusti. Costa tanto, ma l'equipaggiamento è ricco

L’arrivo della Renegade è valso a Jeep un sensibile miglioramento in termini di vendite e considerazione del pubblico, grazie allo stile riuscito e alla condivisione degli organi meccanici con altre vetture del gruppo FCA. In precedenza le auto della Jeep erano più spartane e meno curate, anche all’esterno, complice un design più blando e meno di tendenza rispetto ai modelli concorrenti. Un esempio è la Compass: ha un sistema di trazione integrale molto efficace, motori dalla potenza “giusta” e dimensioni analoghe alla Qashqai, fra i SUV più di successo a livello europeo, ma le vendite nel nostro continente non sono state nemmeno paragonabili alla Nissan. La nuova generazione della Compass arriverà sul mercato fra pochi mesi, quindi il vecchio modello potrebbe essere una buona alternativa per chi desidera una vettura pratica, sfruttabile e non troppo costosa.

Meno di 9.000 euro per quelli più economici

Gli esemplari meno costosi si possono trovare nel nostro listino dell’usato a partire da circa 8.000 euro, ma per quelli con meno chilometri bisogna investire circa 1.000 euro in più. A Castenaso (Bologna), come dimostra questo annuncio, è in vendita una Compass di giugno 2008 con 69.000 chilometri e il motore a gasolio 2.0 da 140 CV, abbinato al cambio manuale e alle quattro ruote motrici. Costa 8.900 euro, ma è ancora la versione non sottoposta all’aggiornamento del 2011: le modifiche sono per lo più estetiche, ma interessano anche le sospensioni e l’arredamento interno. Gli esemplari rinnovati si trovano a partire da circa 11.500 euro. Un concessionario di Benevento ne ha uno in esposizione a 11.900 euro, risalente a maggio 2011, con 75.000 chilometri e una dotazione piuttosto completa: include i sedili in pelle, il volante multifunzione e il bluetooth.

Dal 2011 con il diesel 2.2

In questo caso il motore nel cofano è un diesel 2.2 da 136 CV, come scritto nell’annuncio, più aggiornato del precedente 2.0. A 14.000 euro si trovano le prime Jeep Compass dal chilometraggio non troppo elevato: in provincia di Lucca ne è venduta una di dicembre 2012, con 36.000 chilometri e con il motore 2.2, di colore nero pastello e molto ricca in termini di equipaggiamento (cerchi in lega, sedili in pelle, regolatore di velocità). L’annuncio è visibile a questo link, mentre questa è l’inserzione di una Compass in condizioni ancora migliori: è di marzo 2013, ha percorso 51.000 chilometri e si trova a Milano, ma nella dotazione mancano le quattro ruote motrici (la trazione è anteriore). Costa 15.200 euro. Non pochi, visto che a quella cifra si possono trovare concorrenti più nuovi, ma all’equipaggiamento di serie non manca pressoché nulla.

Jeep Compass restyling

Foto di: Fabio Gemelli