Per la sportiva fatta con BMW si parla di motore anteriore e trazione posteriore, come sulla prossima Z4

Supra. E' lei la più attesa se si parla di Toyota. Perché sarà anche un'auto di super nicchia, ma quando si parla di emozioni i volumi di mercato di un modello e l'interesse da esso suscitato sono spesso inversamente proporzionali. Al punto che si comincia a speculare e fantasticare su ogni aspetto, a partire dal nome. Già, su tutte le testate del mondo si parla per comodità di nuova Supra, ma nessuno sa con certezza quale sarà la scelta dei giapponesi. Non è assolutamente detto, infatti, che la futura sportiva Toyota si chiami davvero come la sua antenata degli anni Novanta. Secondo alcuni il nome definitivo potrebbe essere S-FR: S come Supra, F come front engine (motore anteriore) e R come rear wheel drive (trazione posteriore).


Nello specifico, la vettura dovrebbe nascere sulla stessa piattaforma della futura BMW Z4; un dettaglio non da poco, visto che da un lato entrambi i Costruttori risparmierebbero molti soldi e, dall'altro, Toyota godrebbe di un partner molto forte, a livello di immagine, per un ritorno in grande stile fra le sportive di medio-alto livello. I motori? Anche in questo caso siamo nel campo delle voci di corridoio, ma c'è chi sostiene che a spingere la "Supra/S-FR" dovrebbe essere un TwinPower Turbo di origine bavarese, a sei ma anche, perché no, a quattro cilindri. Infine, il prezzo: l'obiettivo è quello di contenerlo entro la quota dei 40.000 dollari (qualcosa di più in Europa, data la tassazione superiore). Il debutto sul mercato dovrebbe avvenire non prima del 2016-2017.

Toyota FT-1

Foto di: Fabio Gemelli