Dal reparto McLaren Special Operation esce una versione da look estremo

I tecnici del McLaren Special Operation non riescono a stare fermi. Il reparto di elaborazioni esclusive di Woking è tornato con un’altra P1 personalizzata, realizzata per un solo facoltoso fortunato, il cui nome non è stato rivelato, ma che secondo rumors si tratta di un acquirente residente nel Regno Unito, anche se il volante è a sinistra. L’auto è dipinta completamente di nero, tonalità spezzata da alcune sfumature di un rosso molto acceso sul cofano anteriore, le portiere e i profili aerodinamici.


Con questa livrea, l’hypercar ingelse ha un aspetto ancora più aggressivo, sottolineato dai cerchi in lega leggera con la stessa colorazione. Il tema cromatico è stato ripreso per l’abitacolo, dove gli inserti rosso fuoco fanno bella mostra tra la tanta fibra di carbonio che compone gli interni. Ma al di là dell’estetica, le prestazioni sono il punto forte dell’auto. Il V8 biturbo, montato centralmente, sprigiona 737 CV, ma la potenza sale fino a 916 CV quando entra in azione l’unità elettrica da 179 CV. Numeri che si traducono in un 0-100 km/h coperto in 2,8 secondi e una velocità massima auto limitata a 350 km/h. Prestazioni da capogiro per una vettura ancora più esclusiva.

McLaren P1 MSO, agressiva e unica