Ad Hannover la casa tedesca fa vedere al pubblico come funziona il sistema di assistenza che aiuta in caso di incidente

Ogni qualsiasi ambito della nostra quotidianità è pervasa da qualcosa di elettronico e “connesso”. E’ innegabile che questo porti spesso a dei vantaggi, come nel caso delle iCall, le chiamate d'emergenza automatiche tramite auto, come ad esempio Opel OnStar. Il sistema, che è già disponibile su alcuni modelli della gamma, permette di avere un'assistenza personale 24 ore su 24, 365 giorni all’anno. Opel lo espone all’Interschutz 2015 di Hannover (9-13 giugno 2015), la principale esposizione internazionale sul soccorso, su un Insignia Sports Tourer per mostrarlo al pubblico e agli esperti del settore, che ogni anno arrivano alla Fiera (circa 140.000 lo scorso anno). Come altri dispositivi simili, Opel OnStar permette di chiamare i soccorsi semplicemente premendo un tasto all’interno del veicolo oppure è l’auto stessa ad inviare la chiamata di soccorso nel caso sfortunato in cui gli occupanti non possono farlo. Ad essere mostrata al pubblico è anche una versione speciale di Opel Mokka, equipaggiata per poter portare soccorso anche nelle zone più impervie.


Opel OnStar permette anche di usare l’antenna dell’auto per connettere vari dispositivi via wi-fi; controllare diverse informazioni del veicolo tramite la app apposita (pressione pneumatici, apertura delle porte, localizzazione); ricevere assistenza in caso di furto del veicolo; impostare una destinazione sul navigatore satellitare grazie all’aiuto di un operatore che può impostare l’indirizzo anche da remoto. Una curiosità riguarda un altro momento fondamentale di Interschutz: la Rescue Challenge in cui 29 squadre di soccorso di 16 paesi affronteranno diverse sfide per vedere chi è in grado di liberare più velocemente alcune persone coinvolte in un incidente (per finta ovviamente!). Opel, partner di Holmatro che organizza l'evento, ha fornito 28 veicoli per l’esercitazione. Con macchinari talvolta pesanti, le vetture “incidentate” verranno aperte per raggiungere le vittime con la massima rapidità possibile. 

Opel mette in mostra OnStar, il salva-vite