La supercar compatta diventa così ambasciatrice mondiale delle auto sportive italiane

Nella stagione 2014 del campionato FIA WTCC i piloti che si accoderanno alla Safety Car si godranno lo spettacolo dei fari tondi e dei sonori scarichi dell’Alfa Romeo 4C. La sportiva italiana biposto a motore centrale che verrà utilizzata sui circuiti di tutto il mondo avrà una speciale livrea rossa con grafiche nere e il motivo della bandiera a scacchi sia sulle fiancate che sul cofano anteriore. Gusci degli specchietti, dei fari anteriori e piccolo alettone di coda in fibra di carbonio contribuiscono a sottolineare la vocazione racing della 4C.

La prima gara in cui sarà possibile vedere in pista l’Alfa Romeo 4C Safety Car è quella che apre la stagione del World Touring Car Championship 2014 sul Circuito Moulay El Hassan di Marrakech (Marocco), il 12 e il 13 aprile prossimo. La scelta degli organizzatori è caduta sulla coupé italiana anche per le sue doti “corsaiole” adatte al gravoso impiego in pista: l’Alfa 4C vanta infatti una potenza di 240 CV su una massa di 895 kg, una velocità massima di 258 km/h, un’accelerazione 0-100 in 4,5 secondi e un rapporto peso/potenza inferiore ai 4 kg/CV che ne fanno una vera protagonista fra cordoli, curve e rettilinei.

Alfa Romeo 4C, la nuova safety car del WTCC

Foto di: Fabio Gemelli