Un sensore monitorerà il comportamento del conducente

Ti siedi alla guida e l'auto ti riconosce regolando il sedile, le luci esterne e nell'abitacolo. Esistono già sedili che memorizzano le impostazioni date dal guidatore, ma Volvo va oltre sviluppando una tecnologia che rende ancor più interattivo il rapporto uomo-macchina. L'obiettivo è creare un'auto che capisca da sola chi è alla guida, dove sta guardando e se ha gli occhi chiusi per intervenire se l'attenzione del guidatore viene meno ed evitare incidenti. Il dispositivo è basato su un sensore installato di fronte all'automobilista che "legge" e monitora il suo viso studiando il movimento degli occhi con piccoli LED a infrarossi che non disturbano la guida. Il dispositivo è in fase di test su alcuni veicoli e lavora in sinergia con sistemi già disponibili per il supporto alla guida, come il Lane Keeping Aid, il Collision Warning con frenata automatica completa o l'Adaptive Cruise Control con Queue Assist.

Volvo inventa l'auto che riconosce il tuo viso