Ecco la Brabus Rocket 900, dalla potenza esagerata

Oltre che lussuosa in modo assurdo (se ci passate la citazione a la Derek Zoolander) la Mercedes-Maybach S 600 diventa pure potente in modo assurdo dopo la cura Brabus. Il preparatore tedesco ha principalemtne operato sotto il cofano, aggiungendo ulteriori cavalli al V12 biturbo che, dai 530 della versione di serie, schizza ora a quota 900 CV. La potenza della Brabus Rocket 900, così è stata ribattezzata, è stata raggiunta aumentando la cubatura del propulsore, portandolo da 6.0 a 6.3, modificando l’impianto di aspirazione, sostituendo i pistoni di serie con altri forgiati e, soprattutto, con una coppia di turbo e un compressore volumetrico dalle dimensioni maggiori. Tutte modifiche che permettono alla berlinona da 2,8 tonnellate di raggiungere i 350 km/h e coprire lo 0-100 km/h in 3.7 secondi.


Per tenere a bada tutta la cavalleria, i tecnici non solo hanno reso più resistente l’albero motore, ma sono anche intervenuti sull’elettronica, in particolar modo sul Magic Body Control, il siestema che gestisce le sospensioni. Persino le rutoe di questo mostro sono state fatte su misura per garantire aderenza a e confort: insieme a Continental, Pirelli e Yokohama, sono stati sviluppati pneumatici specifici 255/35 ZR 21 per l’anteriore e 295/30 ZR 21 per il posteriore. La modifica esteriore più importante l’ha subita la coda, con il nuovo paraurti che, oltre il diffusore, ingloba la doppia coppia di scarichi cromati. L’abitacolo è completametne personalizzabile a seconda dei gusti del cliente, che può scelgliere tra un ampia gamma di materiali tra i quali pelle, fibra di carbonio e Alcantara. Il costo del kit non è stato dichiarato, ma chi volesse tenere un profilo più basso, sappia che è disponibile un pacchetto di modifiche anche per la S 500 che, tra le altre cose, prevede 83 CV in per il suo V8 biturbo da 455 CV.

Mercedes-Maybach Classe S, il "razzo" di Brabus