Più grande, arrotondato e tecnologico, ecco il nuovo SUV visto dal vero a Stoccarda

Mercedes GLC, visto dal vero nel quartiere generale di Hugo Boss di Metzingen, vicino a Stoccarda. E' in questo contesto "fashion" che vedo togliere i veli al nuovo SUV tedesco e ho la mia prima buona impressione, anche a confronto con la precedente GLK che nello stile invecchia di colpo, come è normale con un simile salto generazionale. L'abbinamento con la casa di moda tedesca serve proprio a sfoggiare quell'idea di "lusso moderno" che il nuovo GLC vuole veicolare, con uno stile arrotondato e ormai vicino a quello delle berline della Stella. L'impressione di misure più importanti ce l'ho già al primo sguardo, così come il balzo in avanti fatto dagli interni e dalla plancia, davvero una Classe C rialzata nel look e nelle dotazioni.


Allunga sulla concorrenza


L'evoluzione stilistica è il dato più evidente rispetto alla precedente GLK e soprattutto pone la nuova Mercedes GLC un passo avanti rispetto alla concorrenza. La stessa rivale diretta Audi Q5 e soprattutto la BMW X3, entrambe attese al rinnovamento nel 2016, mi paiono un po' "distanziate" dalla GLC in fatto di nuove tendenze di stile e solo la più compatta Range Rover Evoque e la Porsche Macan si ergono nel panorama dei SUV di lusso come esempi di originalità altrettanto potenti. Insomma, questa GLC mi è piaciuta, come evidentemente è piaciuta al responsabile del design Gorden Wagener e a Dieter Zetsche, Presidente Daimler AG che vuole "continuare la storia di successi di GLK con un nuovo look".


Look stradale o offroad a seconda dell'allestimento


A seconda degli allestimenti il look può essere più sportivo o più offroad, ma resta comunque un "complessivo" elegante e grintoso, qualcosa di nuovo nel segmento dei SUV medi che deve molto alle recenti GLE e GLE Coupé. La qualità degli assemblaggi, delle finiture, delle sellerie in pelle e dei pannelli in legno mi è sembrata alta, al livello di quanto ci hanno abituato le Mercedes di categoria medio-alta. Un piccolo appunto alla GLC 350 e, l'ibrida plug-in che perde un po' di capacità di carico per via del piano posteriore rialzato. Per tutto ciò che riguarda le capacità offroad, i motori più efficienti e le nuove sospensioni pneumatiche rimando alla prima prova su strada.



Mercedes GLC, la presentazione a Stoccarda




L'erede di GLK cambia stile, ma resta un fuoristrada, anche in versione ibrida plug-in.