Il Karussel ha fatto una vittima illustre. E le telecamere non se la sono fatta sfuggire

Il Nurburgring dà, il Nurburgring toglie. La caccia al record è sempre agguerritissima e la "fabbrica" di comunicati autocelebrativi da parte delle Case non chiude mai. Capita però, ogni tanto, che qualcosa vada storto. E chi di Nordschleife ferisce, di Nordschleife "perisce"... Chissà come si stanno sfregando le mani gli ingegneri responsabili della guida autonoma Audi, quelli che hanno messo a punto il prototipo di RS7 Sportback in grado di girare in pista senza pilota: vedere un collaudatore, seppur collega, andare a sbattere, non può che alzare le loro quotazioni. Per non dire della felicità dei detrattori dei SUV, quelli per cui il "male", automobilisticamente parlando, sta nelle carrozzerie rialzate di queste auto. E poi c'è la concorrenza: immaginatevi quali sorrisi si siano spalancati sotto i baffi leggendari di Dieter Zetsche, tanto per citarne uno.


Anche i migliori sbagliano


Quello che è successo al prototipo della SQ7 è non è che ordinaria amministrazione, quando si cerca il limite di una vettura in fase di sviluppo, peraltro su una pista impegnativa come il vecchio 'Ring. Ma se ti chiami Audi e la gaffe la fai su uno dei tratti di pista più "paparazzati" al mondo, allora nasce subito il caso. In realtà, dalle immagini pare trattarsi di un classico errore di valutazione: il collaudatore è entrato troppo velocemente nel Karussel e, nonostante la forte inclinazione dell'asfalto in quel punto, la SQ7 ha generato un evidente sottosterzo (allargamento della traiettoria con il muso), che si è concluso con una bella botta al guard-rail esterno, nonostante il tentativo del guidatore di frenare, raddrizzando contemporaneamente il volante, alla ricerca del grip perduto.


400 CV e tanta aggressività


Informazioni ufficiali riguardo la SQ7 ancora non ce ne sono. Ma i soliti ben informati in Germania sono quasi certi che la vettura sarà spinta da un V8 TDI da 4 litri di cilindrata e circa 400 CV di potenza. E' però la coppia a fare impressione, dal momento che supererà gli 850 Nm: ovvio dunque che la trazione sarà integrale quattro, mentre il cambio sarà un automatico a 8 rapporti. Per il resto, come si può evincere dalle immagini, l'assetto è ribassato (oltre che irrigito, presumibilmente), i cerchi e le gomme sono ben più grandi di quelli delle versioni e l'aerodinamica è dedicata. Un contributo importante al feeling e alla precisione di guida (salvo errori umani...) lo darà inoltre il risparmio di peso - comune a tutte le versioni - derivante dal massiccio utilizzo di alluminio.



Audio SQ7, incidente al Nurburgring




Brutto momento per l'Audi SQ7 a causa di un incidente durante un giro test sul Nurburgring.

Audi, la SQ7 a muro al Nurburgring

Foto di: Adriano Tosi