Frontale rivisto, fari a LED adattivi, freno a mano elettrico e G-Vectoring Control. Prezzi da 20.400 euro

La Mazda3 2017, così la chiama la Casa giapponese, è sì un leggero restyling della compatta nata nel 2013, ma è soprattutto una versione aggiornata e arricchita di contenuti interessanti sia per il comfort di viaggio che per gli ausili alla guida. In pratica questa Mazda3 restyling 2017 applica alla lettera la filosofia Kaizen, quella del "miglioramento continuo" che vede confermato lo stile Kodo esterno e ottimizzate dotazioni, tecnica e qualità percepita. Fra le novità più interessanti si segnalano in particolare i fari a LED adattivi, il G-Vectoring Control per la gestione della dinamica di guida e il pacchetto di sicurezza attiva i-Activesense aggiornato. La Mazda3 restyling è in concessionaria da fine marzo con un prezzo base che parte da 20.400 euro.


Fari a LED adattivi


Dall'esterno la Mazda3 restyling si riconosce per la nuova calandra con cornice cromata che si integra nella fanaleria in modo inedito, per le cornici dei fendinebbia di nuovo disegno, per i fari a LED adattivi davanti, gli specchietti con indicatori di direzione avvolgenti e i paraurti posteriori modificati. Anche i cerchi in lega da 18" hanno un nuovo disegno, mentre l'abitacolo è cambiato ancora di più; le modifiche principali riguardano i pannelli dei comandi, le cornici delle maniglie porta e il profilo del cruscotto con finiture migliorate, oltre all'adozione del freno di stazionamento elettrico e di un pannello strumenti aggiornato. In particolare spicca l'Active Driving Display (l'head-up display) con schermo a colori più luminoso, la nuova selleria in tessuto dei sedili che può essere sostituita da pelle nera o bianca e le nuove insonorizzazioni che non si vedono, ma che riducono rumorosità e vibrazioni.


Motori diesel più scattanti e silineziosi


Per migliorare la risposta all'acceleratore della Mazda3 2017 dotata di motore diesel (1.5 o 2.2) è stato aggiunto l'High-Precision DE Boost Control, mentre gli stessi motori a gasolio godono dell'adozione del Natural Sound Smoother che riduce al minimo il ticchettio dei propulsori. Ad attenuare rumorosità e vibrazioni ci pensa anche il Natural Sound Frequency Control. Altra importante novità adottata dalla Mazda3 restyling è il G-Vectoring Control (GVC), la prima delle tecnologie Mazda Skyactiv-Vehicle-Dynamics che varia la coppia del motore per ottimizzare il carico su ciascuna ruota, rendere più preciso l'inserimento in curva e migliorare il comfort di viaggio. Il pacchetto i-Activesense include ora la frenata d'emergenza intelligente con riconoscimento pedoni, ha il sistema di lettura segnali stradali TSR, il rilevamento stanchezza guidatore e i fari a LED adattivi che evitano l'abbagliamento degli altri veicoli.

Mazda3 restyling, affinamenti di sostanza

Foto di: Fabio Gemelli