Fermata la sperimentazione in alcuni stati USA dopo un ribaltamento a Tempe, in Arizona

Dopo un brutto incidente a Tempe, Arizona, Uber ha deciso di sospendere i test sulle auto a guida autonoma della sua flotta in Arizona, Pennsylvania e in California, gli stati in cui è attiva la sperimentazione. Su alcune foto che circolano in rete si vede la Volvo XC90 di Uber ribaltata su un fianco vicino ad un’altra macchina danneggiata; fortunatamente non ci sono stati feriti. Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che sui sedili anteriori della Volvo ci fossero due ingegneri, ma non è chiaro ancora se al momento dell’impatto fosse attiva la modalità di guida autonoma. Un portavoce della polizia ha dichiarato che l’incidente è stato causato dal conducente dell’altro veicolo coinvolto che non ha rispettato la precedenza.


Non è la prima volta che le auto della flotta Uber a guida autonoma sono coinvolte in un incidente. A dicembre 2016 infatti una Volvo XC90 è stata immortalata mentre passava col rosso ad un semaforo a San Francisco, California. Anche in quella occasione non ci sono stati feriti. Bisogna ricordare che sulle macchine Uber a guida autonoma sono sempre presenti un pilota e un copilota che, in caso di malfunzionamenti, sono - o almeno dovrebbero essere - pronti ad intervenire. In entrambi i casi l’azienda americana ha dichiarato che la responsabilità degli incidenti non fosse da attribuire ad un problema del sistema, ma ad un errore umano.


[Fonte foto: Reuters]

Uber, dopo un incidente stop ai test sulla guida autonoma