Al vaglio le Jeep Grand Cherokee e le Dodge Durango prodotte fra 2011 e 2014

E' tutta colpa della corrosione. Un componente dell'impianto frenante delle Jeep Grand Cherokee e Dodge Durango prodotte fra 2011 e 2014, se esposto a lungo ad acqua o freddo, crea problemi per il corretto funzionamento del dispositivo. Per questo, come spiega Chrysler in una nota ufficiale, oltre 860mila unità saranno richiamate. Per lo più si tratta di vetture immatricolate all'estero: 644.354 negli Stati Uniti; 42.380 in Canada e 21.367 in Messico. Le restanti 159.685 sono state vendute al di fuori del Nord America. Il costruttore tiene a specificare che non c'è stato nessun incidente.

Nuova Jeep Grand Cherokee

Foto di: Nicola Desiderio