Le due Case, insieme dal 1999, coprono la metà del mercato di auto a batterie

Qual’è il segreto di un matrimonio di successo? Non pestarsi i piedi e collaborare dove serve. Renault e Nissan ne conoscono bene di convivenze lunghe con ormai più di 15 anni di partnership che le ha portate a vendere il 250 millesimo veicolo elettrico (una ZOE bianca ad un ingegnere francese) ed è arrivata a coprire la metà delle auto elettriche sul mercato mondiale. I veicoli dell’Alleanza hanno percorso più di 4 miliardi di Km a zero emissioni, equivalenti a 450 millioni di Kg di CO2 risparmiati e 200 millioni di litri di carburante. Renault e Nissan sono gli unici produttori che insieme dispongono di una gamma intera composta solo da veicoli elettrici con 6 modelli (Nissan LEAF, il furgone e-NV200, Renault ZOE, Renault Kangoo Z.E., la berlina SM3 Z.E. e Twizy, il quadriciclo biposto)


A quattro anni e mezzo dal lancio la Nissan LEAF rimane la più venduta delle EV di massa con 180.000 unità vendute. Il dato che l’Alleanza rilascia nel suo comunicato stampa è quell di 31.700 auto elettriche vendute nel 2015, con un incremento del 15% su base annua. Questa alta crescita è sicuramente data anche dal fatto che gli EV erano poco diffusi ma anche dagli incentivi governativi e dalla diffusione dei punti di ricarica e di tecnologie che permottono di ricaricare le batterie in tempi accettabili, anzichè quelli biblici dei primi modelli. Il mercato di più grande diffusione per i veicoli elettrici è quello americano, dove si sono state vendute circa 67.000 unità dal 2010, più del doppio di quelli venduti in Europa (31.000 circa).

Renault ZOE, l'auto elettrica verso la normalità

Foto di: Alessandro Lago