Il più geniale dei progettisti di F1 sarebbe al lavoro sulla sportiva "definitiva"

Per ora si tratta solo di voci. Rumors. Ma se l'indiscrezione che filtra dall'Inghilterra fosse vera, Ferrari, McLaren e Porsche farebbero bene a non sottovalutare la faccenda: Aston Martin si è messa in testa di creare la propria hypercar dalle prestazioni estreme, affidandone il progetto niente meno che ad Adrian Newey. Sì, lui, il "papà" delle Red Bull di F1 quattro volte Campioni del Mondo di F1, oltre che delle Williams e McLaren (sempre della massima Formula) dominatrici alla fine degli anni '90, sta pensando alla rivale di LaFerrari, P1 e 918.


Tutto nasce dalle dichiarazioni di Helmut Marko - consulente super fidato del patron della Red Bull Dietrich Mateschitz - il quale ha sostenuto che: "Ci sono contatti con la Casa inglese, ma per progetti extra F1". Ma non basta, perché anche il team manager della Red Bull Racing Chris Horner ha affermato al recente Festival of Speed di Goodwood che Newey sta lavorano a un progetto stradale, al quale Red Bull Technologies (una divisione diversa da quella Racing, seppur all'interno dello stesso Gruppo) aspira da un po'. Ovviamente non si conoscono dettagli sulla vettura; si sa solo che in pieno stile Newey l'obiettivo è di dare vita a qualcosa di mai visto prima, l'hypercar più estrema da ogni punto di vista.

Adrian Newey, pilota Maserati per un giorno

Foto di: Daniele Pizzo