Vendute in 24 ore 1.500 unità. Gli incentivi della 500 Night sono prorogati fino a fine mese

Ottima partenza per la Fiat 500 restyling, che abbiamo provato questo week end. Da venerdì a sabato sera, in sole 24 ore, sono stati effettuati oltre 6.000 preventivi e vendute 1.500 auto. Una spinta l'ha data la promozione "500 night": su tutte le 500 disponibili in pronta consegna è stato incluso nel prezzo ogni optional presente. Per questo Fiat ha deciso di prorogare la promozione per tutto il mese di luglio, omaggiando il 50% degli optional su tutte le 500 in pronta consegna presso le concessionarie. L'offerta è cumulabile con tutte le iniziative in corso e, ad esempio, sulle 500 1.2 Lounge è stata già inclusa la vernice bianco gelato insieme al Pack City (climatizzatore automatico, sensori di parcheggio, specchio elettrocromico), al Pack Style (cerchi in lega da 16", modanature laterali, fendinebbia), al quadro strumenti digitale a cristalli liquidi TFT da 7", al kit fumatori e al ruotino di scorta, per un valore complessivo superiore ai 2.000 euro.


Il listino della nuova 500, lo ricordiamo, è rimasto piuttosto invariato. Si parte dempre dai 13.600 euro per la 500 1.2 69 CV Pop e 17.100 euro per la 500C con identico motore e allestimento, mentre la 500 1.2 69 CV EasyPower Pop a GPL ha un prezzo base di 15.100 euro. Adesso però tutte le 500 restyling sono omologate Euro 6 e lo sarà anche la 1.3 Multijet che arriverà nei prossimi mesi. La maggiore novità riguarda invece le possibilità di personalizzarla. Ci sono tre pack specifici e la "Second skin", il particolare rivestimento della carrozzeria che ha un prezzo compreso fra i 220 e gli 840 euro. A bordo invece ci sono ben dieci combinazioni per gli interni e si può scegliere tra 100 accessori realizzati da Mopar.



Fiat 'nuova 500' (2015) | Come va il restyling del Cinquino




La Fiat 500 è cambiata. Con il restyling 2015 la city car cambia leggermente, ma nei "punti giusti", e noi l'abbiamo messa subito alla prova.

Nuova Fiat 500, da oggi anche turbodiesel

Foto di: Giovanni Notaro