E' pensata per gli amanti della mimetica, purché ricchissimi: costerà 770.000 euro

Non si farà forse notare fra le dune del deserto, ma al portafogli sicuramente non passerà inosservata. Il team di tuners Mansory ha preso una semplice - si fa per dire - Mercedes G 63 AMG e ne ha fatto una Sahara Edition. Non è la prima volta che il fuoristrada tedesco è protagonista di un tuning estremo, ma questa versione costerà ben 770.000 euro. In cosa finiscono i 500.000 euro di differenza nei confronti della versione "normale"? Non proprio tutti nella livrea militare a cui deve il nome questo tuning.


La mimetica non è la sola modifica che Mansory ha apportato alla G63 AMG. Nella lista della spesa sono finiti anche i gruppi ottici aggiuntivi che campeggiano sul tetto del fuoristrada tedesco, una serie di dischi che chiamare generosi è dir poco da 22 pollici con pneumatici da 305/35/22 e degli interni in pelle e Alcantara che si sposano con lo stile militare della carrozzeria. Un corpo che è completamente in fibra di carbonio, e che regala altri 80 millimetri di larghezza al già voluminoso G63. Sotto il cofano? I cavalli sono stati portati da 536 (400 kW) a 828 (618 kW), il tutto grazie alla sostituzione di bielle, pistoni, cuscinetti, albero e all'aggiunta di un sistema di scappamento proprietario in acciaio.

Fotogallery: Mercedes G63 AMG, da Mansory un'auto da nababbi per il deserto