La compatta tedesca con il 2.0 diesel da 150 CV tocca i 48 stati americani contigui con consumi da Guinness

I consumi delle auto e il Guinness World Records non si sono mai incrociati tante volte come in questo mese di luglio 2015 in cui sono stati battuti ben due primati di efficienza. Il primo è quello della Honda Civic Tourer 1.6 i-DTEC che ha attraversato l'Europa accontentandosi di 2,82 l/100 km e il secondo ottenuto quasi in contemporanea è quello della Volkswagen Golf TDI Clean Diesel che su un tracciato comprendente 48 stati USA contigui ha consumato solo 3,48 l/100 km, ovvero 28,73 km con un litro di gasolio. L'ottima prestazione ottenuta dal giornalista Wayne Gerdes e dall'ingegnere Bob Winger è così entrata nel famoso libro dei record come il consumo più basso per un'auto non ibrida che ha toccato 48 stati contigui degli USA.

Il giro d'America sulla Golf con il 2.0 TDI da 150 CV è durato 16 giorni e ha fatto accumulare alla compatta tedesca una percorrenza di 13.250 km con un consumo di 461,1 litri di gasolio, una prestazione supportata dagli sponsor tecnici Shell, Goodyear, LG, Garmin e Linear-Logic che ha fornito la strumentazione ScanGauge II per il controllo di precisione dei consumi. L'impresa dei due piloti dal piede leggerissimo ha superato il precedente record stabilito sempre dallo stesso Gerdes sulla Passat (3,62 l/100 km) e pure il primato per auto ibride, fermo a 3,8 l/100 km. L'esperto guidatore e "hypermiler" americano ha ripetuto quanto si dice ormai da tempo riguardo ai consumi quotidiani e che non ci stanchiamo di ricordare durante le nostre prove Roma-Forlì: "E' possibile ottenere percorrenze incredibili con alcune semplici tecniche di guida attente ai consumi".

In arrivo la nuova Volkswagen Golf 4Motion

Foto di: Fabio Gemelli