Secondo Opel migliorano la visibilità, senza abbagliare gli altri. "Vediamo" quanto è vero!

"Inebriati" dalla guida autonoma e dall'auto del futuro in generale, potremmo dimenticarci di quanto sia importante un aspetto quasi dimenticato delle nostre vetture: l'impianto di illuminazione. Settore sul quale i Costruttori continuano invece a investire senza sosta, non solo nei segmenti delle ammiraglie e delle supersportive, ma anche in quelli più popolari. Una sorta di democratizzazione della luce hi-tech. Opel Astra è il miglior esempio di questo concetto, grazie ai suoi fari Intellilux, che Andrea ha provato in notturna in lungo e in largo (è proprio il caso di dirlo) su una strada priva di illuminazione. Curiosi di vedere con i vostri occhi se davvero Intellilux può fare "miracoli"?


Effetto sipario


Accendi le luci e non vedi più il classico fascio luminoso che si allunga in avanti: con Intellilux di Opel l'effetto è quello di un vero e proprio sipario che si apre sulla strada, grazie al fascio bianco e potente che illumina davanti, in alto e di lato. Inoltre, i fari dell'Astra intelligenti lo sono davvero: la denominazione Intellilux non è solo una trovata di marketing. Perché? Pensate allo schermo di un computer, costituito da tantissimi punti luminosi che vanno a comporre le immagini. Immaginatevi adesso che un software sia in grado di riconoscere se di fronte allo schermo ci sono delle persone e, nel caso, non solo di localizzarle con precisione, ma di "spegnere" i punti luminosi che potrebbero abbagliare. I fari abbaglianti dell'Astra fanno esattamente così. Abbassano l'intensità luminosa nella zona del veicolo che si incrocia o che si segue, continuando a dare massima potenza tutto intorno.


Non c'è dettaglio che sfugga


Cani, conigli selvatici, scoiattoli... Grazie all'illuminazione laterale di Intellilux non solo tutte le variabili del ciglio stradale si percepiscono con largo anticipo, ma le si mettono a fuoco nel dettaglio, riuscendo a valutarne anche la perfetta distanza: questa sì che è sicurezza. Analogamente migliora, rispetto a un'auto tradizionale, anche la leggibilità dei cartelli stradali, siano essi posti ai lati della carreggiata oppure in alto, come nel caso delle autostrade. Altra carta vincente del sistema Intellilux è la sua semplicità d'uso: basta selezionare la modalità "Auto" sul devioluci e poi premere il tasto degli abbaglianti automatici sulla leva degli indicatori di direzione; al resto provvede l'elettronica. Insomma, i 1.300 euro richiesti da Opel per questa tecnologia sembrano proprio spesi bene. Benissimo. Anzi, se decidete in fretta, li pagherete solo 300 euro: i primi 1.000 euro sono "omaggiati" per la promozione legata al lancio.

Opel Astra: il test (notturno) dei fari a LED intelligenti