627 CV, livrea simile a quella delle missioni americane. L’unico esemplare all’asta per aiutare il programma di educazione spaziale

Il 20 luglio del 1969 l’uomo atterrava sulla Luna a bordo della missione Apollo 11. Un successo incredibile che decretò la vittoria statunitense nella “Corsa alla Luna”. Per rendere omaggio a quell’impresa, Ford ha pensato di dedicare una versione unica della Mustang alle missioni spaziali Apollo. L’unico esemplare della “Apollo Edition” ha una livrea speciale, che riprende quella dei missili lanciati nello spazio in passato. Colore bianco e nero, bandiere statunitensi e dettagli che ne sottolineano le prestazioni aumentate rispetto alla versione di serie. Lo splitter, l’alettone posteriore, cerchi di misure importanti unite a sospensioni ribassate le donano un aspetto “cattivo” e unico.


Se pensate che queste modifiche estetiche siano inutili, dovreste leggere la scheda tecnica della Mustang “spaziale”: V8 sovralimentato dal Ford Performance Pack, che include anche un nuovo scarico rivisto, il tutto per un totale di 627 CV e 732 Nm di coppia. I dettagli più importanti si notano però all’interno con i sedili sportivi e cuciture in contrasto rosse, sedili avvolgenti con ricamato il logo “Apollo Edition” e sul divanetto posteriore gli stemmi delle 12 missioni Apollo. L’unico esemplare andrà all’asta il 23 luglio all’AirVenture Oshkosh, spettacolo tenuto dalla EAA (Experimental Aircraft Association), e il ricavato sosterrà il programma di formazione dei giovani futuri astronauti.



Ford Mustang Apollo Edition




Unico esemplare per la versione speciale dedicata alle missioni spaziali americane.

Ford Mustang “Apollo Edition”, omaggio alla NASA