B&B ha creato un nuovo programma di potenziamento per la più grande Jeep di tutte. Due livelli di potenza, 295 o 310 CV.

Ma chi l’ha detto che i fuoristrada devono esser lenti? Se a mettere le mani sul Jeep Grand Cherokee è il preparatore B&B Automobiltechnik, non ci si può aspettare altro che una bella pompata al motore. Le modifiche hanno riguardato solo il filtro dell’aria e la parte elettronica, con una centralina ottimizzata per spingere al meglio il 3.0 turbodiesel a sei cilindri. Il pacchetto chiamato “Stage 1” permette di aggiungere 45 CV e 70 Nm al motore standard per arrivare fino a 295 CV e 640 Nm totali.


Per chi non si accontenta però c’è il pacchetto “Stage 2” che porta la potenza complessiva a 310 CV e 670 Nm di coppia. Oltre che questi due incrementi di potenza si può equipaggiare la Grand Cherokee con un sistema di scarico sportivo e molle abbassate per le sospensioni che riducono l’altezza totale di 40 mm. Altre opzioni disponibili sono i cerchi da 22” ed un sistema in grado di riprodurre artificialmente sei sound diversi, compreso il mitico gorgoglio del V8.

Jeep Grand Cherokee, organismo elettronicamente potenziato