Il successo clamoroso "costringe" FCA a moltiplicare di oltre due volte la produzione

Una bella notizia. Scusate la presa di posizione ma questa è proprio una grande notizia. Le news importanti sono altre, ok, ma per chi come noi è ancora appassionato di quel "vecchio" oggetto con quattro ruote e spinto da un motore, sapere che la versione più estrema di due macchinoni americani è andata a ruba significa rendersi conto di non essere poi così soli nel mondo. C'è ancora gente disposta a spendere dei soldi per gratificarsi con un'automobile. 707 CV di muscle car all'americana come Dodge Challenger e Charger Hellcat sono piaciute così tanto, in America, che la dirigenza di FCA si è vista "obbligata" a moltiplicare di oltre due volte la produzione per il model year 2016.


Non solo: le richieste sono state così numerose che parecchi clienti che avevano ordinato Charger o Challenger MY 2015 si sono visti cancellare il proprio ordine, "dirottato" sul MY 2016, (senza subire ovviamente variazioni di prezzo). Per meglio soddisfare la domanda è anche variata la strategia commerciale: ogni venditore sa già fin dall'inizio quante versioni Hellcat riceverà - per evitare che raccolga ordini al di sopra delle sue possibilità - e se non venderà rapidamante le vetture a lui assegnate (nel caso in cui per esempio "gonfi" un po' troppo il prezzo) gli verranno ritirate in breve tempo.

Marchionne sfida i tedeschi con la berlina feroce

Foto di: Fabio Gemelli