Con le temperature di questi giorni, la cefalea colpisce duro. Ecco qualche consiglio utile

Il climatizzatore nell’abitacolo aiuta eccome a guidare nel comfort; il problema è che, all’esterno, con le temperature africane di questi giorni, il nostro organismo è sottoposto a stress fortissimo. Una “tortura” fisica e mentale che poi ci si porta nella vettura, e che magari si trasforma in mal di testa: perché cefalea e caldo sono, da sempre, un binomio bestiale. Ecco allora sei consigli per tentare di prevenirlo.


Un passaggio per volta


1# Respira profondamente prima di guidare e anche una volta seduto in auto, prima di partire, e durante il viaggio. La respirazione profonda incoraggia il rilassamento. Affinché il rilassamento sia migliore possibiole, inspira partendo dall'addome, per poi far risalire il respiro al torace. Poi, espira lentamente.


2# Prima del viaggio o durante una pausa in un’area di servizio, è utile un massaggio fai da te. Metti la zona di pelle della fronte tra pollice ed indice: premere questa zona tra le dita il più possibile, poi rilasciarla lentamente. Nella zona immediatamente inferiore alle sporgenze ossee della nuca, premi delicatamente con i pollici. Massaggia il cuoio capelluto, ma anche il collo e perfino i lobi delle orecchie. Ci si coccola, ci si rilassa, e per distrarsi dal dolore e per migliorare la circolazione.


3# Niente gomme da masticare. Talvolta, masticare di continuo un chewingum si rivela un’abitudine dannosa: irrigidisce i muscoli masticatori, favorendo l'insorgere della cefalea. Al massimo, meglio una caramella, ma non dal sapore molto forte.


4# Bevi molta acqua. Sta’ alla larga dalla disidratazione, che può causare mal di testa. Un bicchiere d’acqua è prezioso per prevenire il mal di testa, e si può continuare a bere piccoli sorsi d’acqua durante l’arco della giornata.


5# Ricorda che le mele possono fare miracoli: hanno delle proprietà che riequilibrano i livelli alcalini e acidi del corpo, dandoti sollievo.


6# Il caldo e il digiuno sono un cocktail micidiale: può provocare mal di testa. Quindi, mai saltare i pasti. Prima di mettersi in viaggio, utile una sana colazione, così come sono consigliati diversi pasti leggeri durante lo spostamento.


Tutta questione di collo


E comunque, ricorda che, se schiena e collo sono disallineati, si viene a creare tensione muscolare dovuta a una postura scorretta: prima a poi, magari proprio in situazione di stress o di sbalzi termici, il mal di testa viene fuori prepotentemente. Va eliminata questa fonte di dolore. La scienza è divisa sulla materia; a ogni modo, a secondo dell’esperto dal quale ti rivolgi (fisioterapeuta, chiropratico, osteopata), ti verranno consigliati lo stretching, lo yoga e il pilate. O semplici sedute per riallinerare la colonna verterbale.