Rimappatura della centralina, turbo maggiorato e nuovo collettore di scarico. Personalizzazioni anche per estetica ed interni

Al momento del lancio l'Alfa Romeo 4C ha riportato gli appassionati di tutto il mondo ai fasti delle auto del Biscione a trazione posteriore. Adesso però Romeo Ferraris ha deciso di metterci le mani per spremerla ancora un po' e renderla più sportiva. Il preparatore milanese ha operato elettronicamente sulla centralina per tirare fuori altri 28 CV e 38 Nm di coppia dal 1.7 turbo benzina da 241 CV, per un totale di 269 CV e 388 Nm. In prestazioni questo si traduce in uno 0-100 Km/h in 4,3 secondi anzichè 4,5 della versione di serie e una velocità massima di 263 Km/h anzichè 258. Anche il sound ha subìto qualche modifica: tramite un telecomando sarà possibile far cantare gli scarichi con una tonalità adatta sia alla pista che alla strada. E il presso per tutto questo? L'azienda fa sapere che le personalizzazioni partono da 600 euro ma che variano in base alle richieste di ogni cliente.


Il tuner sta lavorando anche su altre componenti per aumentare ancora la potenza: sono in fase di delibera ma sono previsti (probabilmente saranno pronte per essere installate da metà settembre) una maggiorazione della turbina di serie che permette di raggiungere i 300 CV ed un collettore di scarico twin scroll con turbina dedicata su cuscinetti ceramici per un incremento prossimo ai 350 CV. La customizzazione prosegue per quanto riguarda l'estetica: componenti in Carbonio possono essere utilizzati per personalizzare la vettura, come il coprimotore interamente in Carbonio, vari modelli di cerchi disponibili, assetti personalizzati regolabili in altezza e tarature con set-up completamente personalizzabili per l'uso in pista o stradale ed infine interni realizzabili su misura scegliendo tra un'ampia gamma di pelle, carbonio e alluminio. 

Alfa Romeo 4C è la prima Alfa a tornare negli USA

Foto di: Eleonora Lilli