Ha il V6 da 218 CV, trazione integrale e automatico 8 marce. 5,5 l/100 km i consumi e 60.800 euro il prezzo base

Pur mantenendo le grandi dimensioni e l'imponente presenza tipiche del modello, la nuova Audi Q7 si è alleggerita parecchio e ha aggiunto tanta tecnologia alle sue dotazioni, come ha potuto provare anche Giuliano nel suo test in anteprima. Dopo l'esordio avvenuto anche in Italia con i motori 3.0 TFSI benzina da 333 CV e il 3.0 TDI da 272 CV il grande SUV tedesco presenta sul mercato la sua terza variante, la Q7 3.0 TDI ultra con 218 CV. L'obiettivo è quello di offrire una versione particolarmente efficiente dai consumi contenuti, come dimostrano i 5,5 l/100 km dichiarati nel ciclo misto. Il nuovo V6 della famiglia "ultra" è abbinato alla trazione integrale e al cambio automatico tiptronic a 8 marce ed è disponibile negli allestimenti Business e Business plus ad un prezzo base di 60.800 euro.


Il nuovo turbodiesel dell'Audi Q7 3.0 TDI ultra, che garantisce un'accelerazione 0-100 in 7,1 secondi e una velocità massima di 216 km/h, è derivato dal 3.0 TDI 272 CV. Le modifiche all'elettronica di gestione, alla pompa dell'acqua e al radiatore dell'olio sono tutte mirate alla riduzione di consumi ed emissioni, pari appunto a 5,5 l/100 km e 144 g/km di CO2. Sulla versione Business sono già di serie il navigatore MMI plus, il sistema di ausilio al parcheggio plus con telecamera, l'Audi virtual cockpit e il climatizzatore quadrizona. Nella Business plus si aggiungono i sedili anteriori elettrici, le sellerie in pelle Cricket e i cerchi in lega da 19".

Fotogallery: Audi Q7 3.0 TDI ultra, il gigante meno assetato