I tedeschi portano l'ammiraglia sportiva a un livello ancora più alto con 605 CV e un look "cattivo"

Dal momento che nella gamma A8 non è prevista una versione RS, all'Audi hanno pensato bene di creare una S8 plus, che è più potente delle RS6 e RS7 e allo stesso tempo rinnova la sfida con le rivali di sempre, le Mercedes AMG. I numeri della ammiraglia più sportiva di Ingolstadt sono impressionanti: il 4.0 V8 TFSI bi-turbo è stato aggiornato fino a toccare i 605 CV - 85 CV in più rispetto alla S8 standard - con una coppia massima di 700 Nm che sale a 750 Nm quando l'overboost è attivo. Tutto questo si traduce in una velocità massima limitata elettronicamente di 305 km/h (se richiesta, altrimenti di 250 km/h) e in uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi, numeri da supercar a motore centrale. Nel raggiungerli la S8 è favorita anche dalla sua (relativa) leggerezza, visto che il gruppo scocca-carrozzeria del tipo space frame, realizzato completamente in alluminio, pesa solo 231 kg.


Il turbo soffia più forte


Per tirare fuori 605 CV dall'otto cilindri quattro litri, i tecnici di Ingolstadt hanno aumentato la pressione di sovralimentazione, inserito nuove valvole di scarico e implementato una nuova girante per il turbocompressore. Le "bordate" di coppia del V8 sono gestite dal cambio automatico a 8 rapporti tiptronic con convertitore di coppia e dalla trazione quattro dotata di differenziale autobloccante sportivo al posteriore. Tra le caratteristiche di spicco del telaio, poi, ci sono le sospensioni a controllo elettronico adaptive air suspension sport e lo sterzo dinamico, specificamente tarati per la S8 plus. Quanto ai pneumatici, il set di serie prevede la misura 265/40 su tutte e quattro le ruote, montati su cerchi da 20 pollici. Tornando, invece, alla velocità massima di 305 km/h, il pacchetto che include lo "sblocco" prevede anche i dischi freno carboceramici e un impianto i scarico sportivo.


Il carbonio impera


L'Audi S8 plus di distingue dalle altre anche all'esterno, con lo spoiler posteriore nello stesso colore della carrozzeria o in fibra di carbonio, così come lo splitter anteriore e i gusci degli specchietti (disponibili anche in nero lucido). La tinta nera, lucida oppure opaca a seconda dei componenti, è la cifra caratteristica della S8 plus ma i clienti in cerca di "understatement" potranno scegliere di mantenere l'estetica della S8 normale; la plus, invece, ha come esclusiva la verniciatura floret silver. All'interno, infine, spiccano le cuciture a contrasto in rosso Arras usate sulla selleria in pelle nera, mentre il cielo e la cappelliera posteriore sono in Alcantara nera. Nel resto dell'abitacolo dominano gli inserti in carbonio, nella parte superiore e quelli in alluminio spazzolato nella inferiore. La nuova Audi S8 plus sarà disponibile in Italia da novembre, solo con il passo normale, con un prezzo di listino a partire da 143.500 euro.

Fotogallery: Audi S8 plus, quando i cavalli non bastano