Vediamo quali Costruttori si sono dati più "da fare" nei primi 8 mesi dell'anno

Ci sono novità e novità: c'è il restyling leggero; c'è quello che cambia la sostanza di un prodotto e poi ci sono le vetture completamente riprogettate. Non solo: se il modello nuovo o rivisitato è di nicchia è un conto, se invece rappresenta il cuore della gamma di una Casa allora la prospettiva cambia radicalmente. Insomma: questa classifica avrà sì un vincitore (il Costruttore che fra restyling e novità assolute si è dato maggiormente da fare in questi primi 8 mesi del 2015), ma relativo: non si vuole dare un'attribuzione di merito assoluta

Ford è la più attiva di tutte

Sono ben 6 le novità introdotte dal marchio americano. Una interessa il suo modello più venduto in Europa, la Focus, sottoposta a restyling; sono inoltre state presentate le nuove generazioni di S-Max e Galaxy e soprattutto della Mondeo, che era già pronta da diverso tempo ma attendeva la fine o quanto meno l'attenuazione della crisi del mercato europeo dell'auto per il suo debutto. Ancora, Ford ha lanciato il restyling della EcoSport, mentre dall'America è finalmente arrivata in via ufficiale la Mustang. Sono "solo" 3 le novità della Opel, ma in tema di generalisti è il Costruttore che ha svoltato maggiormente, visto che si tratta di modelli chiave: il primo è l'Astra, il secondo è la Corsa, il terzo è la Karl. Si tratta di vetture dai volumi molto importanti su cui Opel punta molto. Non potevamo non inserirla fra le Case più attive.

Le Case premium non stanno mai ferme

Una volta Audi, BMW e Mercedes avevano una gamma limitata che si rinnovava con i ritmi delle ere geologiche. Oggi si fa fatica a tenere il passo dei cambiamenti dei tre marchi premium tedeschi. Al top Mercedes: Classe A restyling, GLC, GLE, GLE Coupé e CLA Shooting Brake. Si fermano a quattro Audi e BMW. La prima ha presentato: R8, Q7, TT Roadster e A4 (che arriverà al Salone di Francoforte ma di cui sappiamo già tutto); la seconda Serie 3 restyling, Serie 2 Gran Tourer, Serie 7 (anche questa arriverà più avanti ma non ha più segreti) e X1.

Nuova Audi A4, nel futuro con discrezione

Foto di: Fabio Gemelli